Viaggio negli Emirati Arabi

Se stai decidendo di intraprendere un viaggio negli Emirati Arabi ti presento le “Sette Sorelle”. Nella parte sud-orientale della Penisola Arabica sorgono i 7 Emirati Arabi Uniti UAE. (Abu Dhabi, Dubai, Ajman, Fujairah, Ras al Khaimah, Sharjah e Umm al Quwain).
 
Un tempo terra di marinai, pescatori di perle e nomadi beduini, nel breve volgere di cinquant’anni questa terra ha assistito ad impetuose trasformazioni. La scoperta e lo sfruttamento del petrolio, l’oro nero, è stato il filo conduttore che ha portato i sette piccoli emirati ad emergere prepotentemente. Oggi gli UAE sono poli commerciali e turistici di importanza mondiale. 
[toc]
Gli UAE sono una meta davvero singolare da visitare e vivere. Qui tutto pare eccessivo, a volte fake. Ma si tratta pur sempre di un’eccessività “a cinque stelle”.
 
Il fascino struggente del deserto con le oasi, i “wadis” ed i monti scabri dell’ Hajar si sposano con le avveniristiche architetture di città come Dubai e Abu Dhabi. Millenarie tradizioni islamiche si mettono a confronto con una stupefacente modernità e un’incredibile ricchezza. Un gioco di contrasti stridenti che accomuna verdissimi campi da golf e immense dune dorate. Circuiti automobilistici di Formula 1 e piste per le corse dei cammelli.  Tecnologici centri commerciali e ombrosi souk profumati d’incenso e cardamomo con botteghe stracolme d’oro.
 
Questo è ciò che coloro che decidono di visitare questa terra ammireranno.
Viaggio negli Emirati Arabi
Consigli
Consiglio la meta degli Emirati Arabi a chi ama concedersi delle pause di relax in tutta comodità con qualche nota di avventura non troppo rischiosa. Negli Emirati Arabi, infatti, avrete modo di sentirvi perfettamente a vostro agio. Tutto è simile al modo in cui siamo abituati a vivere in Occidente, tutto è comodo, preciso, organizzato.
 
Nello stesso tempo, alla sera, potrete divertirvi come desiderate. Infatti, nonostante sia un Paese mussulmano, quasi tutto è concesso, eccetto mettersi alla guida ubriachi e bere alcol per strada. Potrete fare delle traversate in un deserto meraviglioso che difficilmente rimuoverete dalla vostra memoria.
 
Molte persone potrebbero aver sentito parlare solo di Abu Dhabi e Dubai. Tuttavia, vale la pena visitare gli altri cinque Emirati se si ha la possibilità.
Viaggio negli Emirati arabi, quando andare
Negli Emirati Arabi Uniti potrebbe far molto caldo. Mi è capitato di trovare temperature fino a 50° a volte, soprattutto tra maggio e settembre. Il periodo migliore per visitare questa terra è tra ottobre e aprile. E’ perfetto per le temperature moderate, ma anche alta stagione per il turismo. Assicuratevi di pianificare e prenotare con molto anticipo per trovare offerte e tariffe accessibili.
 
Nei mesi estivi, da maggio a settembre, negli Emirati Arabi Uniti si registrano le temperature più alte. Molti  commercianti locali sono addirittura costretti a spostare le loro attività al chiuso. Tuttavia, se amate lo shopping e volete fare immersioni, questi sono i mesi migliori per farlo.
Viaggio negli Emirati arabi, cosa aspettarsi
1) La lingua ufficiale e nazionale degli Emirati Arabi Uniti è l’arabo. L’inglese è usato come seconda lingua.
 
2) La valuta degli Emirati Arabi Uniti è il Dirham degli Emirati Arabi Uniti con sigla AED.
 
3) Carte di credito e bancomat.

L’uso della carta di credito è in aumento negli Emirati Arabi Uniti. Non dovresti riscontrare problemi se prevedi di utilizzarne una durante la tua visita. Visa e Mastercard sono ampiamente accettate. American Express potrebbe darvi qualche problema, poiché non accettata, nei negozi più piccoli o negli alimentari, fuori dai centri commerciali. Una soluzione potrebbe essere quella di portarsi dietro delle piccole somme di denaro per le emergenze. I bancomat si trovano a quasi ogni angolo delle grandi città come Dubai e Abu Dhabi.

4) Le spine di alimentazione sono di tipo C, D e G. La tensione standard è 220 V e la frequenza standard è 50 Hz. Consiglio di acquistare un adattatore universale (assicuratevi che abbia una protezione contro le sovratensioni). Inoltre, utilizzate un convertitore per asciugacapelli e strumenti caldi.
 
5) Per quanto concerne la sicurezza.

Gli Emirati Arabi Uniti sono stati elencati nei primi posti tra i paesi più sicuri al mondo. La criminalità violenta è bassa e i turisti in genere trascorrono le loro vacanze in serenità.

6) Un sito molto esaustivo e con traduzione in italiano che puoi visitare prima di partire è VisitDubai. Si tratta di informazioni date direttamente dal Dipartimento dell’Economia e del Turismo di Dubai. Questa risorsa è una vera e propria guida pratica del posto.
 
Viaggio negli Emirati Arabi, consigli per le donne in viaggio
Viaggio negli Emirati Arabi
Viaggio negli Emirati Arabi
1) Durante il giorno evitate di andare in giro per i centri commerciali in minigonna, abiti ultra aderenti e pantaloncini corti. Non è vietato per le occidentali ma non sarebbe rispettoso nei confronti della cultura locale. Portate con voi sempre un foulard o un pareo in modo da poter coprire le braccia durante le visite nelle moschee. Soprattutto, vi proteggerà dall’aria condizionata che troverete ovunque.
 
2) Se vi capita di essere negli Emirati durante il Ramadan, sappiate che gli standard di tolleranza sono un po’ più bassi del solito. In segno di rispetto, è meglio vestirsi in maniera un po’ più morigerata. La sera, invece, visto che prenderete di sicuro i taxi per recarvi in qualche locale, potete anche osare di più.
 
3) Nelle spiagge pubbliche è vietato il topless. Noterete, infatti, che le donne del posto indossano il Burkini. Evitate assolutamente le effusioni in pubblico.
 
4) Condizione femminile

Se siete interessate a capire qual’è la condizione femminile negli EAU leggete questo rapporto interessante curato dalla Camera di Commercio Italiana negli EAU. Vi illustrerà a che punto sono gli Emirati in termini di emancipazione femminile. Sarete più tranquille nell’intraprendere un viaggio in questa magica terra. Molte donne che si recano negli Emirati per vacanza temono che si tratti di un Paese molto conservatore in termini di emancipazione femminile. Ebbene non è propriamente così. A voi le valutazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *