Cambogia, la culla di Angkor Wat

 

 

La Cambogia si trova nella regione dell’Indocina ed è bagnata a nord dal Golfo di Thailandia e a sud dal Mar Cinese Meridionale. È un paese di circa 181.035 chilometri quadrati e ha una popolazione di oltre 16 milioni di persone. Il clima è fondamentalmente tropicale con temperature che variano tra i 20 °C durante i mesi più freddi e i 34 °C durante i mesi più caldi. Il suo territorio è principalmente ricoperto da foreste pluviali, montagne e pianure. Il fiume Mekong scorre attraverso è il più importante di tutto il Paese.

La storia della Cambogia risale al X secolo a. C., ma è stata influenzata da molti regni, tra cui il regno Khmer, che controllava buona parte del sud-est asiatico tra il IX e il XV secolo. Dal 1864 al 1953 è diventata protettorato francese. La resistenza al governo francese e la lotta per l’indipendenza ha portato alla nascita della Repubblica di Cambogia nel 1953. Nel 1975, il paese è stato invaso dai vietnamiti e nel 1979, dopo la ritirata dei vietnamiti, il paese è stato governato da una dittatura comunista. Dal 1989,  è iniziato un lento processo di democratizzazione, che si è concretizzato con le elezioni multipartitiche del 1993.

La cultura cambogiana è stata influenzata da culture indocinesi, indiane e cinesi. Le usanze del Paese sono caratterizzate da una ricca eredità di arte, poesia, religione e letteratura. La maggior parte dei cambogiani sono buddisti, ma ci sono anche molti cattolici e islamici. La cucina cambogiana è una fusione di sapori indocinesi, cinesi e indiani. La musica tradizionale è una forma di musica classica che utilizza strumenti come il violino, il flauto e il tamburo.

Cambogia un tempio di Angkor Wat

Prospettive di sviluppo per la Cambogia

L’economia della Cambogia è caratterizzata da un settore agricolo che contribuisce al PIL per circa il 32%. L’agricoltura è una fonte di reddito per la maggior parte della popolazione. Il settore industriale è in crescita e contribuisce al PIL per circa l’11%. Il settore terziario è in crescita e contribuisce al PIL per circa il 57%. Malgrado la rapida crescita economica, si tratta di un paese a basso reddito con una vasta povertà.

Il governo cambogiano sta cercando di promuovere una rapida crescita economica attraverso l’attrazione degli investimenti stranieri. Il governo sta anche lavorando per migliorare l’educazione, la salute, le infrastrutture e le comunicazioni. Inoltre, si sta lavorando per ridurre la povertà attraverso programmi di sviluppo sostenibile.

Turismo in Cambogia

La Cambogia è una destinazione turistica in rapida crescita. Essa attrae turisti da tutto il mondo, grazie alla sua ricca storia, bellezze naturali e alcune delle più grandi attrazioni turistiche del sud-est asiatico. I principali siti turistici comprendono le rovine di Angkor Wat, i templi di Siem Reap, la città di Phnom Penh, le spiagge di Sihanoukville e il Lago Tonle Sap.

Storia di Angkor Wat e del suo complesso di templi.

Angkor Wat è un sito archeologico situato nella provincia di Siem Reap. È una delle più grandi e belle città pre-industriali del mondo ed è stata costruita dall’imperatore Khmer Jayavarman VII nel XII secolo. È uno dei più grandi monumenti religiosi al mondo e comprende oltre 2 milioni di metri quadrati di templi, piazze, giardini e pozzi. Angkor Wat è uno dei maggiori tesori della Cambogia e una delle principali attrazioni turistiche della regione.

La cultura Khmer è la più antica ed influente tra tutte le culture del sud-est asiatico. Si tratta di una tradizione culturale profondamente radicata nei monumenti di Angkor Wat, che è considerato un simbolo della storia del popolo Khmer. Le strutture di Angkor Wat, come il tempio di Angkor Wat, il Bayon e il Ta Prohm, sono considerate delle vere e proprie opere d’arte e sono una testimonianza dell’abilità artistica e della cultura dei Khmer.

 Angkor Wat è costituito da una serie di templi, palazzi, torri e giardini che sono stati costruiti in un periodo che va dal XII al XIII secolo. Il complesso si estende su un’area di oltre 400 ettari ed è circondato da una muraglia di mattoni. La più grande struttura del complesso è il tempio di Angkor Wat. Costruito nel 12° secolo, è uno dei più grandi templi al mondo. Il complesso comprende anche altri templi, tra cui il Bayon, un tempio buddista con più di 200 statue di Buddha, e il Ta Prohm, un tempio realizzato con alberi e rocce.

statue ad Angkor Wat in Cambogia

Come visitare Angkor Wat

 Angkor Wat è facilmente accessibile ai visitatori provenienti da tutto il mondo. Si trova a circa 10 km a nord di Siem Reap, la capitale della Cambogia, ed è ben collegato con una rete di strade. I visitatori possono arrivare a Angkor Wat con un taxi, un autobus o un autista privato. Una volta arrivati, i visitatori possono acquistare un biglietto giornaliero o un biglietto di più giorni, a seconda della durata della loro visita. Si consiglia la visita del complesso in almeno 3 giorni.

Angkor Wat è un luogo di grande importanza storica e culturale. Oltre ad essere una delle più grandi opere d’arte dell’Asia, è anche un luogo di ispirazione per molti artisti, scrittori e cineasti moderni. La sua storia antica e le sue architetture affascinanti hanno ispirato molti libri, film e videogiochi, contribuendo a diffondere la cultura Khmer nel mondo. Inoltre, il complesso di templi è anche un luogo di preghiera e un sito di pellegrinaggio per molti devoti.

Potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *